Accedi al sito
Serve aiuto?
image0

News

« Indietro

news Automotive
Data: 10-05-2021

Bosch contro l’UE: non si può puntare solo sulle elettriche e trascurare il resto

 

L'amministratore delegato Volkmar Denner attacca: “Non si spiega la scelta di non esplorare più soluzioni come idrogeno e combustili rinnovabili”.

Bosch prosegue nella critica all"Unione Europea. Da un parte le case che continuano a investire miliardi di euro nella produzione di auto a batteria, dall’altra un numero crescente di Governi che fissano scadenze dopo le quali non sarà più possibile vendere vetture termiche. Una transizione che sta ricevendo anche la spinta da parte dell'UE, in maniera quasi asfissiante. È proprio questo atteggiamento al centro della polemica innescata da Volkmar Denner, amministratore delegato di Bosch. Il numero uno della multinazionale tedesca, maggiore produttrice mondiale di componenti per l'automotive, ha criticato aspramente le misure proposte dall'UE in materia di vetture a batteria visto che, a sua detta, porteranno presto alla morte dei motori a combustione interna."Le iniziative per il clima non devono riguardare la fine del motore a combustione interna, ma la fine dei combustibili fossili – ha puntualizzato Denner al Financial Times –. L'elettromobilità rende il trasporto su strada a emissioni zero, ma lo stesso vale per i combustibili rinnovabili".

PROVOCAZIONE

Il top manager ha quindi accusato l'Europa di concentrarsi solo sull'obiettivo di cancellare, a breve termine, i motori a combustione, e di evitare di parlare delle conseguenze che si avranno sull'occupazione. Per dare forza alla propria tesi, secondo la quale Bruxelles sarebbe troppo concentrata sulla propulsione elettrica, Denner ha citato provocatoriamente l’esempio della corsa allo spazio tra la Russia e gli Stati Uniti: "La mobilità a impatto zero è un obiettivo ambizioso, quasi quanto lo era volare sulla Luna negli anni '60. Ma invece di limitarsi a fissare il grande obiettivo e lasciare che gli ingegneri decidano come raggiungerlo, come fece all'epoca John Kennedy (n.d.r., il presidente Usa), la Commissione europea sta facendo le cose al contrario. Con una simile politica, che equivale a un monopolio tecnologico, lo sbarco sulla Luna non avrebbe avuto successo".

Fonte: Gazzetta dello Sport

Info Contatti

Ing. Raffaele Amato - Bologna
Via Saffi, 13/5
40131 - Bologna
Bologna - Italia
C.F. / P.Iva: MTARFL64H20D325N / 01904121207
Tel: 051.522393 cell.335 5611485
Fax: 051.522393
ing.raffaeleamato@libero.it

Random Keywords

certificazione Bologna
HACCP Bologna
progettazione Bologna
Progettazione automotive
Analisi FEM
Rilievi fonometrici
studio tecnico Bologna
ordine ingegneri Bologna
Automotive Bologna
studio ingegneria Bologna
Analisi concettuali propulsori Bologna
D.Lgs 81/08 Bologna
FEM
Acustica ambientale
Analisi FEM Bologna
Progettazione motori
Ing. Raffaele Amato
Valutazione Impatto Acustico Bologna
Valutazione Impatto Acustico
sistemi qualità Bologna
ingegneri Bologna
certificazioni antincendio Bologna
Ing. Amato Raffaele
manualistica Bologna
marcatura CE Bologna
ISO 9001:2015 Bologna
disegno CAD 2D e 3D Bologna
Studio Tecnico Progettazione Bologna
Acustica Ambientale Bologna
progettista Bologna
Progettazione motori Bologna
ingegnere Bologna
ingegneria Bologna
Progettazione automotive Bologna
Studio di Ingegneria
albo dei consulenti tecnici Bologna
consulenza sistemi qualità Bologna
CFD Bologna
Elementi Finiti Bologna
Via Saffi 13/5
prevenzione incendi Bologna
FEM Bologna
ingegnere iscritto albo Bologna
ingegneria meccanica Bologna

Social Share

Newsletter