Accedi al sito
Serve aiuto?
image0

News

« Indietro

news Motorsport
Data: 08-07-2021

Mondiale Endurance
Svelata la Peugeot 9X8 LMH



 

Peugeot è pronta alla sfida del World Endurance Championship: dopo aver svelato la sua formazione di piloti, oggi sono caduti i veli dal prototipo che debutterà nel 2022 e che sfiderà Toyota e Glickenhaus nella categoria dedicata alle Hypercar.

Nome in codice: 9X8. Nella scelta del nome di questo modello, in Peugeot si sono lasciati ispirare da tre elementi fondamentali: heritage, tecnologia e auto di serie. Il numero 9 è un richiamo alle vetture endurance diventate icone del motorsport, come la 905 (che ha corso dal 1990 al 1993) e la 908 (in pista dal 2007 al 2011). La X è invece un richiamo alla strategia di elettrificazione del marchio, al motore ibrido della sua Hypercar e alla trazione integrale. Infine, il numero 8 riprende quel legame tra la pista e la strada, rifacendosi così a tutti gli attuali modelli: 208, 2008, 308, 5008 e ovviamente la 508.

Fuori dagli schemi. Inutile negare che attorno alla presentazione di questa vettura ci fosse tanta curiosità che, finalmente, è stata oggi appagata. La 9X8 è l’erede diretta della Peugeot 908 vincitrice dell’edizione 2009 della 24 Ore di Le Mans. Il nuovo prototipo, appositamente pensato per prendere parte alla categoria LMh, raccoglie questa eredità con la chiara intenzione di innovare e vincere. La vettura segue la nuova visione Neo-Performance intrapresa dal costruttore francese che la rende immediatamente riconoscibile. La 9X8 presente un look graffiante, capace di unire un design ricercato all’alta competenza tecnologica che troverà poi applicazione sulle auto stradali del marchio. È una vettura nata da una collaborazione senza precedenti tra gli ingegneri di Peugeot e quelli del dipartimento Sport. Un lavoro che è sfociato in nuove soluzioni aerodinamiche e idee di stile caratterizzanti. La prima cosa che colpisce è l’assenza dell’ala posteriore per quella che – almeno all’apparenza, in attesa di vederla in pista – appare come una scelta fuori dagli schemi, quasi sacrificata in nome del nuovo stile del brand.

Addio all’ala posteriore. Il retrotreno di questo prototipo è un piccolo capolavoro di design, impreziosito dall’effetto artiglio del marchio che va a comporre le luci degli stop. Sopra l’ampio diffusore campeggia la scritta: “Non volevamo un’ala posteriore”. La 9X8, infatti, mette in discussione il concetto di ala posteriore dopo più di mezzo secolo d’utilizzo, grazie a una ricerca condotta dal proprio team di ingegneri. Olivier Jansonnie, direttore tecnico del programma WEC di Peugeot Sport, ha spiegato: “Progettare questa nuova vettura è stata una grande esperienza perché abbiamo avuto la libertà di inventare, innovare ed esplorare modi alternativi per ottimizzare le prestazioni della vettura, in particolar modo dell’aerodinamica”.  Jean-Marc Finot, direttore di Stellantis Motorsport, gli ha fatto eco aggiungendo: “La 9X8 ha raggiunto un grado di efficienza aerodinamica che consente di fare a meno dell’ala posteriore. Non chiedeteci come, però, perché è un segreto che cercheremo di tenere il più a lungo possibile”.

Fonte: Quattroruote.it

 

Info Contatti

Ing. Raffaele Amato - Bologna
Via Saffi, 13/5
40131 - Bologna
Bologna - Italia
C.F. / P.Iva: MTARFL64H20D325N / 01904121207
Tel: 051.522393 cell.335 5611485
Fax: 051.522393
ing.raffaeleamato@libero.it

Random Keywords

Studio di Ingegneria
disegno CAD 2D e 3D Bologna
ingegneri Bologna
ingegnere iscritto albo Bologna
Analisi FEM
Acustica ambientale
FEM Bologna
Valutazione Impatto Acustico
Automotive Bologna
Progettazione automotive Bologna
ingegneria Bologna
Progettazione motori
manualistica Bologna
Analisi FEM Bologna
Progettazione motori Bologna
certificazioni antincendio Bologna
Ing. Raffaele Amato
consulenza sistemi qualità Bologna
HACCP Bologna
ISO 9001:2015 Bologna
ordine ingegneri Bologna
CFD Bologna
marcatura CE Bologna
FEM
D.Lgs 81/08 Bologna
sistemi qualità Bologna
Analisi concettuali propulsori Bologna
Studio Tecnico Progettazione Bologna
Progettazione automotive
Elementi Finiti Bologna
ingegneria meccanica Bologna
studio tecnico Bologna
Ing. Amato Raffaele
Via Saffi 13/5
progettazione Bologna
progettista Bologna
studio ingegneria Bologna
Rilievi fonometrici
albo dei consulenti tecnici Bologna
certificazione Bologna
prevenzione incendi Bologna
ingegnere Bologna
Acustica Ambientale Bologna
Valutazione Impatto Acustico Bologna

Social Share

Newsletter